Download E-books Storia delle terre e dei luoghi leggendari PDF

By Umberto Eco

QUESTO booklet HA RICEVUTO IL SIGILLO AMERICANO DI QUALITÀ QED (QUALITY, EXCELLENCE, layout) ASSEGNATO NELL'AMBITO DEL PUBLISHING INNOVATION AWARDS 2014 CHE GARANTISCE los angeles MASSIMA ESPERIENZA DI LETTURA.

La nostra immaginazione è popolata da terre e luoghi mai esistiti, dalla capanna dei sette nani alle isole visitate da Gulliver, dal tempio dei Thugs di Salgari all’appartamento di Sherlock Holmes.

Ma in genere si sa che questi luoghi sono nati solo dalla fantasia di un narratore o di un poeta.

Al contrario, e sin dai tempi più antichi, l’umanità ha fantasticato su luoghi ritenuti reali, come Atlantide, Mu, Lemuria, le terre della regina di Saba, il regno del Prete Gianni, le Isole lucky, l’Eldorado, l’Ultima Thule, Iperborea e il paese delle Esperidi, il luogo dove si conserva il santo Graal, los angeles rocca degli assassini del Veglio della Montagna, il paese di Cuccagna, le isole dell’utopia, l’isola di Salomone e l. a. terra australe, l’interno di una terra cava e il misterioso regno sotterraneo di Agarttha. Alcuni di questi luoghi hanno soltanto animato affascinanti leggende e ispirato alcune delle splendide rappresentazioni visive che appaiono in questo quantity, altri hanno ossessionato l. a. fantasia alterata di cacciatori di misteri, altri ancora hanno stimolato viaggi ed esplorazioni così che, inseguendo una illusione, viaggiatori di ogni paese hanno scoperto altre terre.

Show description

Read Online or Download Storia delle terre e dei luoghi leggendari PDF

Similar Art History books

Los Secretos de La Capilla Sixtina: Los Mensajes Prohibidos de Miguel Angel En El Corazon del Vaticano

Pages: 432 Language: Spanish writer: HarperCollins mark on finish. basic put on

The Grief of God: Images of the Suffering Jesus in Late Medieval England

Image portrayals of the pain Jesus Christ pervade past due medieval English artwork, literature, drama, and theology. those pictures were interpreted as symptoms of a brand new emphasis at the humanity of Jesus. To others they point out a fascination with a terrifying God of vengeance and a morbid obsession with loss of life.

Art, Self and Knowledge

Paintings delivers us with a sensory adventure that provokes us to reconfigure how we expect approximately our global and ourselves. Theories of paintings have frequently sought to discover a few function of paintings that isolates it from the remainder of event. Keith Lehrer argues, in competition, that artwork is attached, no longer remoted, from how we expect and think, characterize and react.

The Shape of Time: Remarks on the History of Things

While it was once first published in 1962, the form of Time awarded a notably new method of the learn of artwork heritage. Drawing upon new insights in fields similar to anthropology and linguistics, George Kubler changed the suggestion of favor because the foundation for histories of paintings with the concept that of old series and non-stop swap throughout time.

Additional resources for Storia delle terre e dei luoghi leggendari

Show sample text content

E anche dopo il Medioevo gli esploratori (compreso Pigafetta*) saranno sempre disposti a trovare nel corso dei loro viaggi gli esseri spaventosi e deformi, oppure benigni ma curiosi, di cui narrava los angeles leggenda – e che persino oggi, dovendo escluderli dalla terra ormai nota in ogni particolare, los angeles narrativa di fantascienza pone su altri pianeti come bug-eyed monsters, mostri dagli occhi d’insetto, o come il tenerissimo ET. Mostri marini, da Sebastian Münster, Cosmographia universalis, Basel 1550 1 Una completa narrazione del problema degli antipodi è in Moretti (1994). Vedi anche Broc (1980). los angeles tartaruga* STEPHEN HAWKING Dal substantial bang ai buchi neri [1988] Un famoso scienziato (secondo alcuni fu Bertrand Russell) tenne una volta una conferenza pubblica su un argomento di astronomia. Egli parlò di come l. a. Terra orbiti attorno al Sole e di come il Sole, a sua volta, compia un’ampia rivoluzione attorno al centro di un immenso aggregato di stelle noto come l. a. nostra galassia. Al termine della conferenza, una piccola vecchia signora in fondo alla sala si alzò in piedi e disse: “Quel che lei ci ha raccontato sono tutte frottole. Il mondo, in realtà, è un disco piatto che poggia sul dorso di una gigantesca tartaruga. ” Lo scienziato si lasciò sfuggire un sorriso di superiorità prima di rispondere: “E su cosa poggia l. a. tartaruga? ” “Lei è molto intelligente, giovanotto, davvero molto,” disse los angeles vecchia signora, “ma ogni tartaruga poggia su un’altra tartaruga! ” l. a. terra piatta dei presocratici* ARISTOTELE [IV sec. a. C. ] Il cielo, 294a Altri pensano che [la terra] sia piatta e abbia los angeles forma di un tamburo, e adducono come prova il fatto che quando il sole tramonta o sorge, l. a. sua parte che viene occultata dalla terra abbia un profilo rettilineo e non curvo, mentre se l. a. terra fosse sferica, los angeles secante dovrebbe essere curva [... ] Altri affermano che essa poggia sull’acqua. Questa dottrina ci è stata tramandata come l. a. più antica, e si cube che l’abbia formulata Talete di Mileto. A suo giudizio, los angeles terra rimarrebbe ferma perché è capace di galleggiare, come il legno o qualche altra sostanza dello stesso tipo: infatti nessuno di questi corpi è atto in step with natura a rimanere alla superficie dell’aria, mentre lo è alla superficie dell’acqua. IPPOLITO [II-III sec. ] Refutatio I, 6 (Per Anassimandro) los angeles terra è sospesa e non è sostenuta da niente [... ] Essa è incavata e rotonda e simile a una colonna di pietra; noi viviamo su una delle sue due facce, di cui l’altra sta sulla parte opposta. IPPOLITO [II-III sec. ] Refutatio I, 7 l. a. terra è di forma piatta ed è portata dall’aria, come accade al sole, alla luna e agli altri astri, tutti di natura ignea, che si sostengono sull’aria a causa della loro forma piatta [... ] Anassimene cube che gli astri non si muovono sotto l. a. terra, come ritengono alcuni, ma intorno alla terra, così come un berretto si avvolge intorno alla nostra testa [... ] Il sole scompare alla nostra vista non perché passi sotto l. a. terra bensì in quanto viene coperto dalle regioni più raise della terra.

Rated 4.58 of 5 – based on 3 votes